Funghi Champignon

Soffio di Grano & Curiosità – FUNGHI CHAMPIGNON

Champignon - Soffio di Grano & Curiosità - Ottobre 2020

Funghi Champignon

I funghi Champignon, chiamati anche prataioli o fungo bianco, sono tra i più utilizzati nella cucina quotidiana (sia per il costo non elevato sia perchè sono reperibili tutto l’anno).


Scopriamo insieme qualche curiosità su questo ingrediente 😉


➡️ Le varietà più diffuse In Italia sono: il cremino, chiamato anche Portobello, più colorato e saporito e il bianchetto.
Le due specie non sono fra loro molto differenti. Infatti, entrambe hanno un contenuto calorico particolarmente basso, e sono ricche di sostanze minerali, vitamine B e proteine.
I fughi prataioli bruni sono però, crescono più lentamente ed il raccolto è meno abbondante: da questi fattori deriva il prezzo solitamente più alto.
La varietà cremino ha inoltre un minor grado di umidità. Questo comporta che la sua polpa sia più consistente, e con un sapore più intenso. Grazie al minor contenuto d’acqua i funghi bruni possono anche essere conservati più a lungo, oltre ad avere una ridotta perdita di volume durante la cottura. 


➡️ La coltivazione dei funghi è molto antica e tradizionalmente veniva effettuata in grotta. La coltivazione su larga scala, iniziò nel 1650 nei dintorni di Parigi. Fu allora che si scoprì che bastava un buon concime equino mescolato al residuo di coltivazioni, per avere un buon raccolto di funghi champignon.

In Italia, invece, la funghicultura nacque nel 1913, all’interno di grotte artificiali nei pressi di Vicenza.


➡️ Gli Champignon sono funghi facili da cucinare: possono essere consumati sia crudi che cotti, e possono essere utilizzati in molti modi.
Ad esempio, sono ideali da inserire nelle insalate, trifolati, come condimento per risotti e pasta, o in carpaccio con parmigiano a scaglie, olio e sale.
Sono anche ottimi per la preparazione di ripieni per tortini e quiches.

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Noci

Soffio di Grano & Curiosità – NOCI

Noci - Soffio di Grano & Curiosità - Settembre 2020

Noci

Esiste un albero, originario dell’Asia minore, i cui frutti sono molto apprezzati in tutto il mondo. I suoi fiori possono essere di genere femminile o maschile. Da essi si genera il frutto, una drupa composta da un mallo carnoso e da un endocarpo legnoso che contiene il gheriglio, formato da due parti simmetriche.

Ebbene si, come forse hai potuto intuire, oggi scopriremo insieme qualche curiosità in più sulla noce 🙂

➡️ Questo frutto presenta numerosi elementi importati per l’organismo come rame e zinco, conosciuti per le loro funzioni che sono rispettivamente l’elasticità delle mucose e l’immunità.

➡️ In un etto di noci sgusciate ci sono il 16,6% di proteine, il 12% di zuccheri e il 63% di grassi (peraltro monoinsaturi, e quindi benefici per la salute, a patto di non esagerare nelle quantità).

➡️ Il noce cresce isolato dalle altre piante a causa di una sostanza, la “juglandina”, che viene secreta dalle radici e dalle foglie e che distrugge la vita degli altri vegetali.

➡️ Il mallo delle noci è molto ricco di tannino, usato per tingere stoffe, mobili e nel medioevo, impiegato come inchiostro per scrivere.

➡️ In natura esistono varie specie di albero di noce ma le due tipologie più conosciute e commercializzate sono la Juglans regia, di origine persiana, e la Juglans nigra originaria dell’America del Nord.

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Parmigiano Reggiano o Grana Padano ?

Parmigiano Reggiano o Grana Padano ?

Grana Padano - Soffio di Grano & Curiosità - Settembre 2020

Parmigiano Reggiano o Grana Padano ?

Parmigiano Reggiano o Grana Padano? 
Probabilmente almeno una volta ti sarai chiesto in cosa si assomigliano e in cosa si differenziano… scopriamolo insieme! 😉


➡️ Il Grana Padano è prodotto in una zona più ampia, che comprende ben 32 province divise tra Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Veneto. Il Parmigiano Reggiano è prodotto per lo più in Emilia Romagna.


➡️ L’alimentazione delle bovine per il Parmigiano Reggiano deve essere esclusivamente fatta di erba cresciuta nella zona di produzione, mentre per il Grana Padano possono essere alimentate anche con gli insilati, tra cui quello di mais.


➡️ A differenza del Grana Padano, che può essere prodotto con due lavorazioni al giorno, al Parmigiano Reggiano è concessa una sola lavorazione giornaliera.


➡️ Il caglio per il Parmigiano è solo di origine animale; quello per il Grana Padano può essere animale, vegetale o batterico.


➡️ Il Grana Padano è meno grasso del Parmigiano, arrivando prima a stagionatura. Infatti il Grana Padano DOP è pronto dopo 9 mesi di stagionatura, e può arrivare al massimo a 24 mesi; mentre il Reggiano ha una stagionatura che va dai 12 ai 36 mesi (per lo stravecchio).


Hai mai provato a preparare le cialde di Grana Padano a casa? 😍


Prendi una padella antiaderente e cospargila di Grana Padano (o Parmigiano Reggiano). Dopo aver fatto sciogliere il formaggio, togliere dal fuoco e lasciar riposare qualche secondo.
A questo punto resta solo da staccare delicatamente il formaggio, adagiando il disco su una forma (in mancanza può andar bene anche una tazza rovesciata) e lasciandolo raffreddare…. e …. buon appetito!! 😋

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Ananas

Soffio di Grano & Curiosità – Ananas

Ananas - Soffio di Grano & Curiosità - Agosto 2020

Ananas

Oggi parliamo di un frutto di cui tutti conosciamo il caratteristico e tanto amato sapore: l’ananas 😍

Quelle che forse non conoscevi ancora sono alcune delle particolarità di questo frutto… ad esempio, come si fa a sapere quando un ananas è maturo? E come mai diventa amaro se mangiato con i latticini? Scopriamolo insieme!

➡️ Il nome ananas viene dal latino Ananas comosus e deriva dalla parola naná, che in guaraní (lingua parlata in Paraguay e in alcuni altri stati dell’America meridionale) significa “frutto delizioso”.

➡️ Il colore della buccia d’ananas non svela nulla sul livello di maturazione del frutto. Invece, più la buccia è liscia e più il frutto è maturo.

➡️ Nonostante la sua buccia spessa, l’ananas è molto sensibile alla pressione atmosferica e alle basse temperature: non dovrebbe perciò essere conservato al di sotto dei 7 °C, quindi meglio non metterlo in frigo.

➡️ L’ananas contiene uno speciale enzima chiamato bromelina, che ha proprietà antinfiammatorie e può contribuire ad alleviare gonfiori e lesioni muscolari.

➡️ L’ananas fresco acquisisce un sapore amaro se mangiato con i latticini. Questo perché la già citata bromelina spezza le proteine del latte trasformandole in aminoacidi e peptidi. Quindi, se vuoi, abbina l’ananas con del formaggio magro ma ricorda di mangiarlo subito, appena preparato!

➡️ In tedesco “ananas d’oro” è usato scherzosamente in contesti sportivi, quando la vittoria è molto probabile.

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Zenzero

Soffio di Grano & Curiosità – Zenzero

Zenzero - Soffio di Grano & Curiosità - Agosto 2020

Zenzero

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una spezia molto antica originaria dell’Asia Tropicale, dove ancora oggi viene coltivata.

Nella costa di Malabar in India si produce infatti il 50% dello zenzero fresco a livello mondiale 😮

➡️ Pianta dello zenzero:

È una pianta che ha bisogno di un clima tropicale e appartiene alla stessa famiglia della curcuma e del cardamomo. Arriva fino a 1 metro di altezza ma è la parte che cresce sotto terra (il rizoma) a essere utilizzata, non solo in cucina ma anche nella cosmesi.

➡️ Usi dello zenzero in cucina:

Quando usiamo lo zenzero fresco, è preferibile scartare i rizomi vecchi e avvizziti, perché la loro polpa risulta piuttosto fibrosa. Per esaltarne al massimo il sapore, elimina un piccolo strato superficiale prima dell’uso: in questo modo emanerà tutto il suo sapore.

E’ molto utilizzato in cucina per donare un tocco di freschezza e un profumo unico a zuppe, insalate, secondi di carne o pesce e naturalmente ai dolci.

Si sposa benissimo con la zucca e il cavolo cappuccio: grattugia lo zenzero fresco nell’insalata di cavolo cappuccio e carote tipica della cucina anglosassone e conosciuta col nome di ‘coleslaw’. Oppure aggiungilo alla base di cipolla di una vellutata di zucca.

Altri ottimi abbinamenti sono con il mango, o insieme a pere e rabarbaro 😋

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Primo Sale

Soffio di Grano & Curiosità – Primo Sale

Primosale - Soffio di Grano & Curiosità - Luglio 2020

Primo Sale

Fresco e gustoso, dal sapore dolce le cui note delicate ricordano quelle del latte fresco.
Il Primo Sale è un formaggio fresco tipico dell’Italia meridionale, le cui origini risalgono al 1759, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

➡️ Si tratta di un formaggio a base di latte intero, di vacca o di pecora (talvolta misto); più raramente di capra.

➡️ La sua lavorazione è essenziale: il latte intero viene fatto cagliare, compresso nelle forme tonde (o anche rettangolari) a volte aggiungendovi pepe, erbe aromatiche, peperoncino, agrumi o altre spezie, e lasciato rassodare, per poi subire la prima e unica salatura a mano (o in salamoia).

➡️ I formaggi Primo Sale si presentano a pasta bianca, cremosa e certe volte spalmabile. Hanno un aroma tenue che ricorda il latte o la cagliata. Il sapore è tipicamente fresco, acidulo, talvolta con una lieve punta ircina (sapore tipico del latte caprino).

➡️ Dal basso apporto calorico a fronte di un ottimo apporto di calcio, il Primo Sale è un formaggio fresco e gustoso ma leggero, non essendo stagionato. Si presta dunque benissimo per accompagnare piatti freschi, farciture di torte salate, insalate e verdure, oltre che per condire primi piatti.

➡️ È un classico formaggio da compagnia, che si abbina a vini leggeri bianchi e anche rosati, serviti sempre freschi. Ma può anche essere utilizzato in cucina per dare consistenza alle pietanze.

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine