Cavolo Kale

Soffio di Grano & Curiosità – Cavolo Kale

Cavolo_Kale - Soffio di Grano e curiosità - Novembre 2019

Cavolo Kale

Negli Stati Uniti d’America è venerato al punto di essersi guadagnato una giornata nazionale, proprio per celebrarne le sue eccelse proprietà nutrizionali. Oggi parliamo del cavolo “kale”, anche se qui in Italia è più comune con il nome “cavolo riccio”.
In Italia viene coltivato principalmente in Puglia, nella provincia di Bari.
La varietà toscana cavolo nero della “ribollita”, invece, è molto più diffusa.
In America questa varietà è chiamata anche “dino-kale”, siccome (anche se qui potrebbero esserci pareri discordanti) ricorda la pelle di un dinosauro.

Il cavolo riccio è un ortaggio invernale capace di resistere al freddo, ed è uno degli ortaggi più salutari che esistano.E’ possibile utilizzarlo come ingrediente per preparare numerosi piatti, soprattutto primi e secondi, ma c’è anche chi aggiunge delle foglie di cavolo riccio ai frullati di frutta e verdura.

Questa varietà di cavolo ha la peculiarità di essere un ortaggio leggero e saporito, ricco di vitamine e di sali minerali (soprattutto di potassio). Sceglierlo per preparare la vostre ricette vi aiuterà a variare il menù abituale e a portare nuovi colori in tavola, e perché no, una gustosa variante salutare da inserire nella nostra dieta!

La rinascita mondiale del cavolo riccio è iniziata negli anni ’80, quando il contadino dell’Oregon Tim Peters cominciò a incrociare le varietà allora conosciute, per ottenere nuove varietà commercialmente interessanti.
Come disse proprio Peters: “In quegli anni kale non era molto diffuso, ma soprattutto era troppo noioso… erano tutti verdi!”.

Di lì a breve, Peters riuscì a sviluppare una varietà rossa, particolarmente apprezzata per il suo effetto visivo. Successivamente, questa varietà di cavolo riccio divvene famosa come “winter red”.

Pizzeria Soffio di Grano – Pizzeria di qualità da asporto e a domicilio – Via Levate, 35
Dalmine


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *